IN\VISIBLE CITIES 2018 OPEN CALL PER PERFORMANCE/INSTALLAZIONI MULTIMEDIALI E ARTISTI IN RESIDENZA GORIZIA / 15-28 OTTOBRE 2018 MILANO / 29 OTTOBRE – 7 NOVEMBRE 2018
1075

Veronica D'Auria/ agosto 3, 2018/ CALL/OPPORTUNITIES

Il seguente bando, promosso dal Festival In\Visible Cities e dall’Associazione Quarantasettezeroquattro in collaborazione con Pim Off di Milano, è rivolto a singoli artisti, gruppi, collettivi, compagnie interessati a partecipare al Festival proponendo uno spettacolo multimediale, una performance multimediale o un’installazione multimediale.
Lo spettacolo/installazione dovrà riguardare il tema “Cantieri aperti. Il racconto del lavoro, dei mestieri, delle professioni tra passato e presente”, che rappresenta il Focus di In\Visible Cities 2018.

http://invisiblecities.eu/#invisiblecities2018

Gli artisti potranno decidere se:
1)presentare un progetto già pronto per l’allestimento / messa in scena;
2)partecipare ad un periodo di residenza per la realizzazione/sviluppo della performance/installazione.
La residenza si svolgerà a Gorizia nel periodo 15-28 ottobre 2018 e potrà durare una o due settimane, a seconda delle esigenze progettuali.
Uno dei progetti selezionati avrà la possibilità di svilupparsi nel corso di una seconda residenza artistica, da svolgersi a Milano all’interno della programmazione di Teatro PimOff dal 29 ottobre al 7 novembre 2018.

L’edizione 2018 del Festival propone un focus specifico dedicato al tema “Cantieri aperti. Il racconto del lavoro, dei mestieri, delle professioni tra passato e presente”.
Gli artisti che rispondono alla call sono chiamati a sviluppare riflessioni originali su questioni inerenti il mondo del lavoro che sempre più si trovano all’ordine del giorno: il rapporto tra le generazioni, con le difficoltà, da un lato, ad accedere al mercato del lavoro e, dall’altro, a lasciarlo; la trasmissione dei mestieri tradizionali; il racconto delle pratiche artigianali e la narrazione della precarietà; i nuovi lavori nell’economia digitale; i percorsi di apprendistato e formazione per gli italiani e i migranti; il racconto dei cosiddetti “cervelli in fuga” e la situazione lavorativa negli altri paesi europei. Più in generale i progetti potranno affrontare il tema delle “pratiche lavorative” di ieri e di oggi, la questione dei diritti, la narrazione delle realtà lavorative del territorio, le memorie dei lavoratori.

Partecipanti »
Il bando è rivolto a tutte le espressioni artistiche performative che utilizzano la multimedialità nella loro pratica. Gli artisti possono essere di qualsiasi nazionalità, residenti in Italia o all’estero.
È ammessa la partecipazione di gruppi di artisti. I partecipanti devono essere maggiorenni al momento dell’inizio del Festival.

Principali criteri di selezione »
− livello qualitativo e di originalità della proposta;
− coerenza della proposta progettuale rispetto alla linea artistica del festival;
− fattibilità del progetto sul piano dei costi, dei tempi e dell’attrezzatura tecnica e della logistica;
− curriculum artistico;
− potenzialità di sviluppo e riproposizione delle opere in altri contesti.

Candidature »
Le candidature dovranno essere inviate utilizzando l’apposito modulo on-line disponibile in fondo a questa pagina:
entro e non oltre il giorno 3 settembre 2018.

Prima della compilazione del modulo i candidati sono invitati a leggere il testo integrale del bando scaricabile qui.

Al momento della compilazione del modulo il proponente dovrà scegliere se proporre un progetto già pronto per l’allestimento/messa in scena o se partecipare a un periodo di residenza artistica.

Per essere ritenuta valida ogni candidatura dovrà essere corredata di:
– chiara descrizione del progetto, corredata da fasi di studio ed eventuali video o foto;
– descrizione della compagnia, biografia e sito internet;
– scheda tecnica dettagliata;
– (in caso di residenza) chiara descrizione del lavoro da svolgere durante la residenza, con indicazione di un piano di lavoro di massima.

I documenti sono da caricare direttamente nell’e-form.

Per ulteriori informazioni o problemi con il modulo on-line è possibile contattare il seguente indirizzo mail: segreteria@quarantasettezeroquattro.it

Commissione »
Tutti i progetti proposti saranno valutati da una commissione artistica composta dai rappresentanti delle associazioni partner.
Il giudizio della commissione sarà insindacabile, i risultati della selezione saranno resi noti entro il 15 settembre 2018 tramite e-mail (ai vincitori) e pubblicazione sul sito invisiblecities.eu/call-invisiblecities-2018

Cachet »
Agli artisti/gruppi/compagnie selezionati per la residenza a Gorizia sarà corrisposto, oltre all’alloggio, un compenso lordo complessivo
– di euro 1.200,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti da fuori Regione)
– di euro 800,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti dalla Regione Friuli-Venezia Giulia)

All’artista/gruppo/compagnia che sarà selezionato congiuntamente da In\Visible Cities e Pim Off per la residenza a Gorizia e Milano sarà corrisposto un compenso lordo complessivo di
euro 1.700,00 comprensivo di tutte le spese oltre all’alloggio.

Agli artisti/gruppi/compagnie che saranno selezionati nella sezione “non in residenza” sarà corrisposto un compenso lordo complessivo
– di euro 800,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti da fuori Regione)
– di euro 500,00 comprensivo di tutte le spese (per artisti/compagnie provenienti dalla Regione Friuli-Venezia Giulia)

Le candidature dovranno essere inviate utilizzando il seguente modulo on-line non oltre il giorno 3 SETTEMBRE 2018.