Motus, LIWYĀTĀN. Presentazione dell’atelier a Lausanne.
90

annamaria monteverdi/ Maggio 19, 2014/ NEWS

LIWYĀTĀN
di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò (Motus)
Liberamente ispirato al « Leviatano » di Paul Auster
mercoledì 21 e giovedì 22 maggio 2014 h19   
 
Dove: Manufacture – Haute école de théâtre de Suisse romande (HETSR), Rue du Grand-Pré 5, 1007 Lausanne. www.hetsr.ch
 
 
« Scegliamo di lavorare su un romanzo tentacolare, complesso, denso di valenze filosofiche e politiche:
è da tempo che nel nostro percorso artistico non affrontavamo una narrazione – non esattamente lineare, stratificata, a rebus –  ma comunque una storia.
Ma come fare con un’opera del genere? L’idea è stata di trasformare il Leviathan in un racconto collettivo,
farlo deflagrare utilizzando tutti gli spazi possibili, interni ed esterni alla sala prove della Manufacture, usando vari registri linguistici, molti mezzi tecnologici, (hi e low-tech)…  
Intrecciare il teatro alla fiction cinematografica, al documentario, alla performance… Insomma creare un Mostro ! Come il Leviatano del resto è. 
Abbiamo scelto di mantenere l’etimologia ebraica per il titolo, che evoca dunque la creatura biblica, anche per questo… 
La concatenazione di casi, coincidenze, circostanze improbabili che affollano il romanzo di Auster,
costituisce un artificio che rievoca le trame complesse, le innumerevoli azioni che si intrecciano nella vita vera
e alle quali disperatamente proviamo ad attribuire un senso, un percorso, un movimento con inizio, svolgimento e fine. 
E che facciamo fatica a trovare. 
Ma con Auster i frammenti – attraverso coincidenze casuali – si combinano e creano altro senso e significato,
sempre in una cornice filosofica, con evidente intento allegorico. »
 Motus
 
Con Simon Bonvin, Mathias Brossard, Jérôme Chapuis, Cyprien Colombo, Marie Fontannaz,
Lola Giouse, Judith Goudal, Magali Heu, Lara Khattabi, Simon Labarrière,
Jonas Lambelet, Thomas Lonchampt, Emma Pluyaut-Biwer, Nastassja Tanner, Raphaël Vachoux
Drammaturgia Daniela Nicolò
Assistante alla regia Piera Bellato
Ambiente sonoro Enrico Casagrande
Tecnica Nicolas Berseth, Robin Dupuis, Ian Lecoultre, Theo Serez
SINLAB Andrew Sempere (Interactive video), Shih-Yuan Wang
Lo sviluppo tecnologico della ricerca è stato realizzato nell’ambito della residenza di Motus al SINLAB, in dialogo con l’equipe del laboratorio di design e new media dell’EPFL.
E’ sostenuto da Fonds national suisse pour la recherche scientifique (FNS) e  associato a la Manufacture (HETSR),
l’Ecole polytechnique fédérale de Lausanne (EPFL), l’Université des arts de Zurich (ZhdK), de Munich et de Beijing en Chine.