Debutta al LAC di Lugano METASTASIS del compositore Gabriele Marangoni con Francesca Della Monica e Damiano Meacci
1506

Annamaria monteverdi/ Novembre 19, 2021/ NEWS

Metastasis debutta al Lac di Lugano 
mercoledì 15 dicembre 2021 alle ore 20.30

Sul Palco Sala Teatro, in prima assoluta, andrà in scena la performance intermediale ideata dal compositore Gabriele Marangoni, che si sviluppa a partire dal progetto per Lingua Madre – già vincitore del Premio Hystrio Digital Stage 2021.

m e t a s t a s i s è un urlo
m e t a s t a s i s è l
istante prima dellassassinio
m e t a s t a s i s è la disperata speranza

Metastasis nasce come esperimento digitale, sublimazione attraverso l’arte di una vibrante denuncia contro la distruzione che il genere umano sta operando a danno della Terra. 

Il progetto è stato pensato, da subito, in due fasi. Dopo la prima in digitale, il 15 dicembre Metastasis troverà una sua nuova dimensione, dal vivo, sul prestigioso palco del Lac – Lugano Arte e Cultura, in “un allestimento tecnologico e minimale ove si compirà la fusione tra sperimentazione artistica e responsabilità sociale” – come dichiara l’autore, Gabriele Marangoni. Mentre la coproduzione dell’ambizioso progetto sarà firmata da Tempo Reale Firenze.
La trilogia (ancora fruibile gratuitamente online), ideata per Lingua Madre – il progetto del Lac rivolto ad artisti interessati a riflettere sul presente, vincitore del Premio Hystrio – era composta da tre creazioni sonore e altrettante opere video che intrecciavano linguaggi diversi per restituire una cacofonia di suoni, rumori, voci e immagini, simile a quella nella quale siamo costantemente immersi e che, spesso, sfugge alla nostra comprensione e non ci aiuta a conquistare la piena consapevolezza di ciò che sta accadendo. 
Le opere video, in particolare, tessevano connessioni perturbanti tra la denuncia degli attivisti per l’ambiente e spunti di riflessione introspettiva – con la voce recitante di Nello Provenzano, su testi originali di Gabriele Marangoni; tra riprese aeree mozzafiato della magnificenza di una natura incontaminata e la distruzione operata dall’uomo attraverso conflitti e fonti d’inquinamento; con, in sottofondo, un suono primitivo che sembrava sgorgare dalle viscere del pianeta, l’urlo della Terra che chiede rispetto e la preghiera laica per quel silenzio – “bene comune, come l’acqua e l’aria” – che può aprire finalmente le nostre menti, rendendoci consapevoli di come occorra abbandonare il consumismo di massa per tornare ai nostri veri bisogni. 

Il 15 dicembre tutto questo sarà trasformato in un’opera interdisciplinare dal vivo, in grado di fondere linguaggi e media diversi in un connubio che risveglierà i nostri sensi e le nostre coscienze. L’ideatore di MetastasisGabriele Marangoni, ha voluto accanto a sé per sviluppare questo progetto live, quattro artisti altrettanto noti per le loro qualità. 

Alla voce, Francesca Della Monica. Cantante, compositrice e filosofa della musica, è considerata una tra le più importanti pedagoghe della voce nel panorama europeo. Ha messo a punto, negli anni di lavoro con i maggiori registi teatrali, compositori e musicisti, una sua metodologia di studio della voce, legata alla scena. Performer vocale della nuova musica, affronta da sempre un repertorio che spazia dal barocco ai giorni nostri.

Damiano Meacci, musicista e ricercatore si occupa di sound design, informatica musicale, live electronics (anche per il progetto Metastasis) e di produzione e post-produzione musicale. Dal 1996 collabora con il centro Tempo Reale di Firenze. In questi anni è salito sui palchi più rinomati al mondo, da La Scala di Milano al Teatro Châtelet di Parigi, dalla Carnegie Hall di New York alla Kioi Hall di Tokyo, fino alla Konzerthaus di Vienna e la Cité de la Musique di Parigi. 
Light designing e spazio scenico sono stati affidati a Luigi De Angelis. Regista, scenografo, light-designer, compositore musicale elettroacustico, ha fondato – insieme a Chiara Lagani – la Compagnia Fanny & Alexander. Le sue produzioni sono state ospitate nei più prestigiosi teatri e festival – dalla Biennale Teatro di Venezia al KunstenFestivaldesArts di Bruxelles, dalla Mostra Sesc de Artes (di São Paulo, Brazil) all’Aylul Festival di Beirut (in Libano), fino al Festival Internacional de Buenos Aires (in Argentina). Nel 2019 il progetto da lui curato, Se questo è Levi, ha vinto il Premio Speciale Ubu.
Micol Riva è stato affidato l’incarico di project manager ed executive producer. Exhibition designer, specializzata in progetti multimediali e interattivi, dopo una proficua collaborazione con Studio Azzurro, per il quale ha realizzato videoinstallazioni, mostre e musei per istituzioni nazionali e internazionali, ha proseguito l’attività come freelance in Italia e all’estero. Ricordiamo, tra gli altri, il suo contributo al progetto e alla realizzazione del Padiglione Cile, nel 2014 (Leone d’Argento alla XIV Biennale di Architettura di Venezia); mentre, nel 2016, ha collaborato al progetto multimediale e alla produzione del Padiglione Spagna (Leone d’Oro alla XV Biennale di Architettura di Venezia).

E ovviamente, last but not leastGabriele Marangoni, autore e musicista di chiara fama. Il suo lavoro spazia dalla musica per ensemble a quella orchestrale, dalle formazioni sperimentali all’elettronica e alla musica per teatro. La sua ricerca parte da una visione assoluta del suono. Il suono come materia con la quale tutto è possibile. La sua produzione è supportata da fondazioni artistiche e musicali italiane ed europee, tra le quali Fondation Nestlé pour l’Art, Fondazione UBS per la Cultura, Ernst Göhner Stiftung e Fondazione Wintheralter. Unico artista a essere stato invitato a inaugurare e concludere, con due progetti differenti, una stessa edizione del prestigioso ARS Electronica Festival di Linz.

Per approfondire: 
La trilogia Metastasis, ideata per Lingua Madre e composta dalle opere video, ThanatosVanitas ed Eros; e dalle composizioni sonore AérasChaos e Phanes, è tuttora disponibile online:https://www.luganolac.ch/lingua-madre
https://www.luganolac.ch/it/lingua-madre/digital-content~corpus-video-artistici~metastasis-~.html

Lo spettacolo andrà in scena:
Lac – Lugano Arte e Cultura
piazza Bernardino Luini, 6 – Lugano (CH)mercoledì 15 dicembre 2021, ore 20.30

Metastasis
Ideazione e composizione Gabriele MarangoniVocal performer Francesca Della MonicaSound design e regia del suono Damiano Meacci – Tempo RealeLight design e spazio scenico Luigi De AngelisProject manager ed executive producer Micol RivaUna coproduzione LAC Lugano + Tempo Reale FirenzeCon il sostegno di Fondation Nestlé pour l’Art

Durata spettacolo: un’ora e 5 minuti
Biglietti da CHF 12 a CHF 25
Prenotazione e acquisto: https://luganolac.eventim-inhouse.de/webshop/webticket/bestseatselect?eventId=3773
Misure sanitarie Covid-19: https://www.luganolac.ch/lac/Visita/Misure-di-sicurezza.html

Ufficio stampa
simona.m.frigerio@gmail.com

Share this Post