BIO AMM

Sono esperta in digital performance e video teatro; laureata in Lettere ad indirizzo moderno con una tesi in Storia del Teatro (L’analisi delle prime regie di GORDON CRAIG), ho conseguito il dottorato di ricerca all’Università di Pisa in Forme della rappresentazione teatrale, cinematografica e audiovisiva studiando a Québec city presso la struttura produttiva di Robert Lepage, sul quale ho scritto una monografia (Il teatro di Robert Lepage, Bfs 2004).

Sono cultore di TEATRO, titolo ricevuto dal Dipartimento di Storia delle Arti, Università di Pisa. Insegno Storia dello spettacolo all’Accademia di Macerata (dal novembre 2016; precedentemente a Lecce) e Culture digitali alla Accademia privata Alma Artis Academy di Pisa. Ho insegnato: Teatro multimediale al Corso di laurea in Cinema Musica Teatro dell’Università di Pisa; Drammaturgia dei media al Dams di Bologna; Digital video e Drammaturgia multimediale all’Accademia di Brera; Forme dello spettacolo multimediale e Storia della scenografia al Dams di Imperia; Storia dello Spettacolo , Storia del cinema e del video; Teatro musicale all’Accademia Albertina di Torino. Sono’ stata docente per due anni di Storia del Teatro alla Facoltà di Lettere Sa Duchessa di Cagliari.

Ho pubblicato diversi volumi tra cui: Frankenstein del Living Theatre (con introduzione di Judith Malina); Il teatro di Robert Lepage (Pisa, Bfs); Nuovi media nuovo teatro (2011). Sono cofondatrice del webmagazine ateatro.it e scrivo per diverse riviste cartacee e on line: Rumorscena.com, cultureteatrali.it, Hystrio, Juliet-Art magazine, Digimag. Ho scritto su William Kentridge, Motus, Bob Wilson, Heiner Goebbels, Marcel.lì Antunez Roca, Critical Art Ensemble. Attualmente sono anche co-curatrice del progetto europeo IAM su realtà aumentate applicate allo spettacolo e ai beni culturali.

Qua la lista delle pubblicazioni. Qua la lista delle biblioteche dove sono presenti i miei libri in Italia dall’OPAC

E una mia intervista con bio per Noemalab.

Ho partecipato alla ENCYCLOMEDIA di UMBERTO ECO (Teatro del Novecento):

http://www.annamonteverdi.it/digital/on-line-il-mio-saggio-la-scena-multimediale-per-lencyclomedia-di-eco/

Tengo regolarmente lezioni e workshop presso Master in New Media (Master in Digital Environment design, NABA), Scuole di formazione professionale, Festival di Arti digitali, Fondazioni (Fondazione Toscana Spettacolo; Fondazione Paolo Grassi, Fondazione D’Ars).

Per Invideo ho curato la monografia su Michele Sambin e  la prima personale sul regista video e teatrale Giacomo Verde. Sono stata membro di giuria per Riccione TTV con Paolo Rosa e Franco Quadri; presidente di giuria al festival di cortometraggi delle Accademie italiane I-mode visions (Macerata)

Contributi su antologie recenti: S. Arcagni, I media digitali e l’interazione uomo-macchina; Atti del convegno CORPS EN SCÈNE : L’ACTEUR FACE AUX ÉCRANS; MIchele Sambin tra pittura musica e video, S.Vassallo (a cura di), Giacomo Verde regista e videomaker; Beckett rimediato.Atti del convegno Letteratura e teatro a cura dell’ADI associazione docenti italianistica.

Nel 2005 con A. Balzola oa pubblicato il volume enciclopedico “Le arti multimediali digitali” per Garzanti (3 edizioni +e-book); sempre con Balzola ho pubblicato Storie mandaliche, genesi di uno spettacolo interattivo per Nistri-Lischi con contributi critici di Antonio Caronia e Alfonso Iacono.
Come location manager ho lavorato per il duo di videomaker internazionali Masbedo in occasione della video installazione per due schermi sincronizzati, “Schegge d’incanto in fondo al dubbio”,commissionato dalla Biennale di Venezia (2009) e per “Distante un Padre” (produzione Arts of the World- Organizzazione Nazioni Unite, 2010).

Ho lavorato come production manager per spettacoli multimediali; sono stata chiamata per creare glieventi multimediali per la Festa della Marineria alla Spezia, per il centenario del Futurismo, per la celebrazione dei 140 anni dell’Arsenale della Spezia (Ars Genius); ho creato come production manager, un originale videomapping del Castello di Lerici e San Terenzo per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
Ho realizzato alcuni documentari videoteatrali; il più recente Teatri I Ri Ne Kosove (Nuovo Teatro in Kosovo) è stato acquistato dalla Rai, proiettato al Piccolo di Milano il 30 ottobre come selezione speciale da Invideo. Sul Kosovo ho curato per Cut up il primo volume teatrale sui testi di Jeton Neziraj (Traduz. M. Genesin e G. Carboni) e il dossier Teatro in Kosovo per Teatro e Storia.

Ho tenuto conferenze e workshop su VIDEOMAPPING presso la Biblioteca Alexandrina in Egitto, a Madrid, a Girona (dove ha anche coordinato una delle Jornades APP su architettura e proiezioni virtuali). Ho collaborato al Festival RomaEuropa per il programma di sala degli spettacoli 2015.

Ha fatto parte della Commissione che ha aggiudicato la gara per il Museo Storico multimediale della Fortezza di Sarzana (SP).

Invitata al convegno internazionale su Teatro e tecnologia presso la Sorbonne Nouvelle (giugno 2015) ho tenuto una conferenza su videomapping e teatro. Faccio parte dell’International Federation of Theatre Research e ho partecipato con relatore e chair al convegno di Stoccolma (giugno 2016). Per l’edizione 2017 dell’IFTR sono stata nominata convener per la sezione Intermediality in Theatre (San Paulo Brasile, luglio 2017)

Ho tenuto una conferenza al convegno Arte e scienza dell’Accademia di Belle Arti di Catania (Giugno 2016) dal titolo: I nuovi formati della digital art. Invitata a Riga (29 settembre 2016) alla conferenza Open field organizzata da RIXC Center for New Media Culture e l’ Art Research Lab of Liepaja University ha tenuto una relazione su Software Theatre in a Software Culture.

Ho tenuto tre lezioni in inglese all’AGRFT di Lubjana (Accademia di Teatro cinema radio) per l’Erasmus Teaching Mobility (Accademia di Lecce), ottobre 2016.

Sono Program commitee di GARR per le tecnologie e la ricerca (Convegno annuale Firenze novembre 2016).

Attualmente stolavorando a due documentari, uno su Puglia e Balcani con focus sul regista teatrale sloveno Tomi Janezic (con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Lecce); l’altro su Robert Lepage.

 anna.monteverdi@gmail.com

I am an expert in Digital Performance and Video theatre; I have a degree and a PhD in Performing arts (University of Pisa). I also studied in Quebec at the headquarters of the multimedia director Robert Lepage to whose work I devoted a monograph. I teach History of Theatre at the Academy of Turin and Digital video at the Brera Academy. I have published several books including: Le arti multimediali digitali (2004) andNuovi media nuovo teatro (2011). I write for several journals: ateatro.it, rumorscena.it, digimag.it, culture teatrali.it, Hystrio, Juliet-art magazine. I wrote essays on digital performances, interactive installations and authors such as William Kentridge, Motus, Bob Wilson, Heiner Goebbels, Marcel.lì Antunez Roca, Critical Art Ensemble and others.

Specializada en Performance Digital, ha obtenido su Ph.D enAudiovisual y  Narración Teatral con una tésis sobre Robert Lepage. Desde 1992 ha sido profesora en varias universidades y academias de bellas artes. Actualmente, enseña Vídeo Digital y theatre en la academia de BRERA y de TORINO. Ha escrito varios artículos para catalogos y antologías. Ha fundado el webmagazine italiano www.ateatro.it. Trabaja como production manager para eventos multimedia: Ars Genius, Message in a bottle, La vista del mondo, Fattoria degli anormali, Racconti del Mandala


contatti: Annamaria Monteverdi – anna.monteverdi@gmail.comcanale youtube profilo facebook