LA SPEZIA OMAGGIA L’ARTE UNDERGROUND DEL PROF.BAD TRIP

8678

Gianluca Lerici (aka Prof.Bad Trip) è stato un grande talento artistico, morto prematuramente: una sensibilità visiva (e musicale) fuori dall’ordinario, un apripista assoluto, un fuoriclasse, un visionario, un idealista, ancora oggi un punto di riferimento per molti giovani artisti. Iniziò a muovere i primi passi all’interno dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, per poi diventare artista indipendente che univa psichedelia e cyberpunk. Quadri, collages, copertine di dischi e di libri, stampe, fanzine, ma anche oggetti d’arredo: Bad Trip dipingeva e serigrafava qualunque cosa e di tutto questo è preziosa testimone e custode la compagna, Jena Filaccio, anche lei artista.

Difficile dissociare la letteratura di William Burroughs da chi lo illustrò con tanta profondità e onirico delirio, difficile non riconoscere a Gianluca Lerici il ruolo di padre fondatore di tanta street art e drawing live art di oggi, di tanta letteratura illustrata, graphic art, comic art. Innumerevoli sono gli omaggi, diretti e indiretti, alla sua arte anche da parte di artisti digitali, creatori di video e animazioni grafiche. Si moltiplicano i collezionisti delle sue opere, da Roma a Torino, mentre proprio La Spezia che ha dato i natali al grande artista, non conserva neanche un’opera originale del genio irriverente di Gianluca Lerici. Alcuni anni fa fu indetta una petizione da gruppi e associazioni culturali per intitolargli un piano del Museo CAMec della Spezia.

Gianluca Lerici sotto la "Cappella Sistina" del suo studio underground
Gianluca Lerici sotto la “Cappella Sistina” del suo studio underground

 

Prof. Bad Trip rimarrà per sempre tra i miti di fondazione dell’underground degli anni Ottanta, con quel suo tratto così riconoscibile, ma in quell’Olimpo è stato consacrato troppo tardi. Oggi, a dieci anni dalla sua morte e dopo alcune personali postume realizzate con amorevole cura dalla compagna Jena Filaccio, la Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia fa un tributo al grande artista con una mostra, un concerto e un incontro pubblico con Vittore Baroni che esplorerà i dettagli dell’opera di Bad Trip. Pochi sanno, infatti, che la sua arte ha ispirato un altro grande compositore scomparso prematuramente, Fausto Romitelli.

Jena Filaccio davanti alle opere del Prof. Bad Trip
Jena Filaccio davanti alle opere del Prof. Bad Trip

A Tribute to Professor Bad Trip presso lo Spazio 32 di via Domenica Chiodo 32 (tel. 0187 772339). Inaugurazione 15 gennaio dalle ore 18. La mostra prosegue fino al 4 marzo 2016. 

Seguirà Giovedì 21 gennaio ore 18.00, La musica di Professor Bad Trip Incontro musicale con V. Santarcangelo, M. Manzitti, S. Guarnieri

Martedì 26 gennaio ore 21.00
Professor Bad Trip
Concerto omaggio a Gianluca Lerici
Eutopia Ensemble esegue le composizioni di Fausto Romitelli dedicate all’artista spezzino
Teatro Civico della Spezia

Venerdì 5 febbraio ore 18.00
Incontro con Vittore Baroni, sceneggiatore, critico musicale e amico di Gianluca Lerici

Venerdì 4 marzo ore 20.00
Finissage della mostra-DJ set con The Doodlebugs

About Author: annamaria monteverdi

Comments are closed.